HOME | TAM.Concerti | Galleria immagini | Marche Jazz Card | Trasparenza amministrativa
01-01-2018
  Concerto Gospel "UNISOUND"
06-01-2018
  STANLEY JORDAN solo
07-01-2018
  CANTO CLARINETTO E PIANO
26-01-2018
  Blue Velvet
28-01-2018
  ANAT COHEN & MARCELLO GONCALVES
03-02-2018
  Carmen Souza CREOLOGY Trio
11-02-2018
  QUARTETTO EIRENE
17-02-2018
  All Stars Quintet
24-02-2018
  MOSAICI MUSICALI - Chiesa di Santa Maria in Muris - Belmonte Piceno
24-02-2018
  Colours Jazz Orchestra feat. Fabrizio Bosso e Walter Ricci
25-02-2018
  I SOLISTI DEI BERLINER PHILHARMONIKER E il COLIBRI' ENSEMBLE
04-03-2018
  SERVILLO/GIROTTO/MANGALAVITE "PARIENTES"
10-03-2018
  MOSAICI MUSICALI - Casa della Memoria - Servigliano
11-03-2018
  Ezio Bosso & FORM
17-03-2018
  MOSAICI MUSICALI - Casa Museo Osvaldo Licini - Monte Vidon Corrado
17-03-2018
  Arctic Duet - Daniele di Bonaventura e Arild Andersen
18-03-2018
  FILIPPO VIGNATO QUARTET
23-03-2018
  Musica Nuda & Inventario
24-03-2018
  MOSAICI MUSICALI - Museo Antropogeografico - Amandola
07-04-2018
  LUCA BARBAROSSA "Roma è de tutti"
21-04-2018
  Tonina - Black Angel Tour
06-11-2011 h 18:00
Porto Sant'Elpidio (FM)
Limonaia, Villa Baruchello


Pianista Jazz/Compositore - Roma 19/01/1965

Note Biografiche
Considerato dalla critica Mondiale uno dei più interessanti pianisti jazz dell'ultima generazione, Antonio Faraò nasce in una famiglia dalle radici musicali ben salde, la mamma nota pittrice e poetessa e il padre batterista jazz, entrambi appassionati, lo abituano sin da piccolo all'ascolto di musicisti come: Benny Goodman, Count Basie, Duke Ellington, Frank Sinatra, Ella Filtzgerald, trasmettendogli un gusto per lo swing che resterà intatto anche negli anni successivi, diventando elemento peculiare del suo modo di suonare.
Alla precoce età di 6 anni inizia a suonare dapprima su un vibrafono giocattolo, in seguito la batteria e poi il pianoforte col quale intraprende lo studio classico, raggiungendo, sotto la guida dei maestri: Adriano della Giustina e Riccardo Risaliti, l’8° anno di Conservatorio al G. Verdi di Milano.

Influenze
Si distingue fin da giovane per uno spiccato interesse verso la musica nero-americana, i suoi primi modelli sono: Oscar Peterson, Errol Gardner, scoprendo in seguito, McCoy Tyner, Herbie Hancock, Keith Jarret, Bill Evans, John Coltrane, Miles Davis, Charlie Parker, Thelonious Monk, etc… tra le sue influenze è sicuramente molto importante citare quella di John Williams, compositore di colonne sonore, come: ET, Guerre Stellari, Indiana Jones, etc...

Riconoscimenti
il “Concorso Jazz Four Roses” (1991) (Premiato al Teatro Ciak di Milano) e il prestigioso “Concorso Internazionale di Piano Jazz Martial Solal” (1998) (Concorso indetto dalla Città di Parigi ogni 10 anni) Un evento che ha lanciato  Antonio ancora più intensamente nei circuiti Internazionali della musica Jazz Contemporanea, portatandolo ad incidere, dopo alcuni dischi prodotti in Italia, 3 album, sempre come leader, per l'importante etichetta tedesca Enja Records: “Black Inside” nel 1998 e “Thorn”, nel 2001, in cui Antonio è accompagnato da Jack DeJohnette alla batteria, Chris Potter al sax tenore e soprano e Drew Gress al contrabbasso e “Next Stories” nel 2002.

Ulteriori Registrazioni
Nel Gennaio 2005 incide con Andrè Ceccarelli negli “Abbey Road Studios” di Londra, con la London Symphony Orchestra,  la colonna sonora del film “Anthony Zimmer” per il regista francese Jérôme Salle.  Il film è uscito sul grande schermo nell’aprile 2005,  con l’attrice francese Sophie Marceau come protagonista.

                                 
 “The best young piano player to come up for years”
                                                           Kenny Kirkland

                              
 “Antonio is not only a fine pianist, but a great one”
                                                           Herbie Hancock


Collaborazioni
Franco Ambrosetti, Andrè Ceccarelli, Daniel Humair, Gary Bartz, Lee Konitz, Steve Grossman, Tony Scott, Chico Freeman, Miroslav Vitous, John Abercrombie, Richard Galliano, Toots Thielemans, Jack Dejohnette, Dave Liebman, Didier Lookwod, Benny Golson, Johnny Griffin, George Garzone, Charles Tolliver, Branford Marsalis, etc…tra i protagonisti della musica leggera, la grande Mina.

Partecipazioni a Jazz Festivals
Tokyo Jazz Festival (Giappone), Telaviv Jazz Festival (Israele), Dubai Jazz Festival (Emirati Arabi), North See Jazz (Olanda), Tabarka Jazz Festival (Tunisia), Saltzau Jazz Festival (Germania), Berlino Jazz Festival, Calvì Jazz Festival (Corsica), Umbria Jazz (Italia), Sarajevo Jazz Festival e tanti altri…sostenendo diversi Tour Europei.

Workshop
viene spesso chiamato a sostenere Workshops in vari paesi Europei, come: Danimarca, Svizzera, Francia, etc.. tra il 2007/2008 è stato invitato dal Conservatorio di Rotterdam e quello di Amsterdam in Olanda.

Progetti
A. Faraò Trio “Encore” (Antonio Faraò – Piano, Martin Gjakonovski – C. Basso, Jonas Burgwinkel/Guido May - Batteria)
Faraò/Vitous/Humair “Takes on Pasolini”  (Antonio Faraò – Piano, Miroslav Vitous – C.        Basso, Daniel Humair – Batteria)
A. Faraò Trio “Woman’s Perfume” ( Antonio Faraò – Piano, Dominique Di Piazza, Basso el., Andrè Ceccarelli – Batteria)
A. Faraò Quartet “Far Out” Tributo a Bob Berg (Antonio Faraò – Piano, Martin        Gjakonovski – C. Basso, Gene Jackson – Batteria, Rick Margitza/ Robert Bonisolo– Sax Tenore e Soprano)
A.  Faraò (Piano Solo)


Discografia:
•  Viaggio Ignoto 1991 (DDD)
      (Antonio Faraò Quartet featuring Cameron Brown, Billy Hart)
•  Expose 1996 (DDQ)
      (Antonio Faraò Quartet featuring Franco Ambrosetti)
•  Light Breeze 1997 (ENJA)
      (Franco Ambrosetti, John Abercrombie, Antonio Faraò, Miroslav Vitous, Billy Drummond)
• West Side Story 1997 (BMG)
      (André Ceccarelli, Sylvain Beuf, Remi Vignolo, Antonio Faraò)
• Black Inside 1998 (ENJA)
      (Antonio Faraò, Ira Coleman, Jeff Watts)
• 61:32 1999 (BMG)
      (André Ceccarelli, Rémi Vignolo, Sylvain Beuf, Antonio Farao + guests : Stéphane Belmondo,
       Sylvain Luc, Thierry Eliez, Minino Garay)
• Secondo Tempo 2001 (CAM)
      (Giovanni Tommaso, Antonio Faraò, Terry Lyne Carrington, Joe Lovano, Luca Begonia
• Thorn 2000 (ENJA)
      (Antonio Faraò, Jack Dejohnette, Chris Potter, Drew Gress)
• Borderlines 2000 (SCKETCH)
      (Antonio Faraò, Daniel Humair, Jean Jacques Avenel)
• Next Stories 2002 (ENJA)
      (Antonio Faraò, Ed Howard, Gene Jackson, Pibo Marquez)
• Far Out 2003 (CAM)
       (Antonio Faraò, Bob Berg, Martin Gjakonovski, Dejan Terzic)
• Encore 2005 (CAM)
       (A. Faraò Trio (Antonio Faraò, Martin Gjakonovski, Dejan Terzic)
• Takes on Pasolini 2006 (CAM)
       (Faraò/Vitous/Humair (Antonio Faraò, Miroslav Vitous, Daniel Humair)
• Woman’s Perfume 2008 (CAM)
       (A. Faraò Trio (Antonio Faraò, Dominique Di Piazza, Andrè Ceccarelli)







TAM Tutta un'Altra Musica t.338.4321643 info AT tam.it